Rinuncia

Una rinuncia al periodo di mobilità assegnato deve essere sempre espressa per iscritto, adeguatamente motivata e consegnata tempestivamente all’Ufficio Mobilità Internazionale. Se la rinuncia occorre dopo aver ricevuto contributi economici, ciò comporta la restituzione degli stessi. Se uno studente rinunciatario dovesse ricandidarsi ad un successivo bando, potrebbe essere penalizzato o addirittura escluso sulla base della legittimità della motivazione alla precedente rinuncia. Sono considerate estremamente gravi le mancate partenze causate, per esempio, dalla non consegna dei documenti nei tempi previsti, dalla non risposta ai solleciti e ai contatti telefonici e simili.