LogoNewChi siamo

Il LASC è gestito da un team specializzato di psicologhe e ricercatrici dell'Università di Pavia.

 

serena

Direttrice LASC

Professoressa Serena Lecce, Professore Associato
 

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Serena Lecce è Professore di II fascia presso il Dipartimento di Scienze del Sistema Nervoso e del Comportamento, Università degli Studi di Pavia, dove insegna psicologia dello sviluppo e psicologia dello sviluppo cognitivo.

Il lavoro di Serena Lecce si focalizza sullo studio della Teoria della Mente
(ToM - definita come l’abilità di attribuire stati mentali a sé stessi e agli altri) nell'arco di vita. I principali interessi di ricerca riguardano l'analisi delle capacità di comprendere emozioni e pensieri in soggetti in età evolutiva e l'effetto che tale comprensione ha sullo sviluppo sociale e cognitivo dell'individuo. Un'attenzione particolare viene posta sull'analisi di come e quanto le abilità di teoria della mente cambiano all'avanzare dell'età. Gli attuali progetti di ricerca riguardano:
(i) i training di teoria della mente per bambini di età prescolare e scolare; (ii) effetti della teoria della mente sull'adattamento scolastico; (iii) relazione tra teoria della mente, moralità e prosocialità; (iv) differenze cross-culturali nella teoria della mente; (v) i cambiamenti nella ToM durante l'invecchiamento.

Serena Lecce ha condotto diverse ricerche su questi temi ed ha pubblicato i risultati di queste ricerche su prestigiose riviste internazionali.

Serena Lecce è coinvolta in diverse collaborazioni internazionali:

- Claire Hughes, Cambridge University (UK) teoria della mente in età evolutiva e differenze cross-culturali;

- Robin Banerjee, University of Sussex (UK): training di teoria della mente;

- Tina Malti, University of Toronto (Canada): teoria della mente, moralità e prosocialità.

 

 

Dottoressa Federica Bianco, Ph.D.fede

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Federica studia come gli aspetti più maturi della ToM si sviluppano oltre l’età prescolare.
Il suo lavoro si situa in una prospettiva socio-costruttivista che guarda alle relazioni sociali dei bambini e in particolare alle loro interazioni conversazionali come al motore che determina la loro comprensione dei fenomeni mentali.

Le domande di ricerca più recenti di Federica riguardano la possibilità di progettare interventi per aiutare i bambini a sviluppare competenze ToM più mature.
L’interesse generale del suo lavoro di ricerca è la comprensione di come i bambini arrivino a sviluppare la Teoria della Mente e l’influenza che tale competenza riveste per lo sviluppo cognitivo.

Parallelamente, Federica è anche affascinata dai cambiamenti che l’età anziana determina sulle competenze di ToM e, di conseguenza, sulla possibilità di aiutare la popolazione anziana a mantenere tale tipo di competenze.

Su queste tematiche Federica ha condotto numerosi progetti sia a livello nazionale che internazionale, pubblicando gli esiti di tale ricerche su prestigiose riviste internazionali.

Federica ha conseguito il dottorato di ricerca presso l'Università di Pavia (supervisore: Prof.ssa Serena Lecce) e collabora con il Prof. Robin Banerjee (University del Sussex, UK) su progetti per il potenziamento della Teoria della Mente. E' stata per 6 mesi visiting student presso il CREES Lab (University del Sussex, UK) diretto dal Prof. Banerjee.

 

 

Dottoressa Marta Nola, Ph.D.marta

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gli interessi di ricerca di Marta sono incentrati sulle relazioni fra ToM, emozioni morali, cognizione morale e comportamenti prosociali/antisociali nell’arco di vita. Marta ha condotto numerosi studi per indagare gli antecedenti socio-cognitivi e morali dei comportamenti prosociali (condivisione, dono, cooperazione, aiuto) nei bambini di età prescolare e scolare. Nel progettare tali studi, ha sviluppato nuovi compiti che valutano la correttezza ed i tempi di reazione delle variabili di interesse ed ha pubblicato i risultati delle ricerche svolte su importanti giornali internazionali.

Le prospettive future dei suoi studi comprendono la pianificazione di interventi, che si basino sui risultati longitudinali ottenuti, per promuovere il comportamento prosociale, il benessere scolastico e prevenire l’aggressività in classe.

Marta è inoltre interessata ad esplorare le relazioni fra la ToM e i processi decisionali sociali nella popolazione adulta e anziana. 

In aggiunta ai suoi interessi di ricerca, svolge attività clinica con bambini ed adolescenti con difficoltà di apprendimento.

Marta ha conseguito il dottorato di ricerca presso l’Università di Pavia, sotto la supervisione dei professori Serena Lecce ed Adriano Pagnin. Collabora da tempo con la prof.ssa Tina Malti (University of Toronto) ed ha svolto 8 mesi di ricerca presso il laboratorio da lei diretto (Social-Emotional Development and Intervention Lab).  

 

 

Dottoressa Irene Ceccato, Ph.D.irene2015tris

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Irene si occupa dei cambiamenti nelle abilità di Teoria della Mente (ToM) durante l’intero arco di vita. I suoi studi vertono sullo sviluppo
e i correlati delle capacità socio-cognitive tanto in età evolutiva
quanto durante i processi di invecchiamento fisiologico.

Al momento, le sue ricerche si concentrano su: a) i cambiamenti nella ToM legati all’età, b) i meccanismi che possono sottostare a tali cambiamenti, c) l’impatto di questi cambiamenti sulla vita sociale degli anziani. Nello specifico, le sue ricerche partono dalla premessa che la ToM sia un costrutto multi-componenziale, costituito da diversi aspetti che possono essere indagati in maniera distinta.

Irene è particolarmente interessata al ruolo della motivazione e del contesto sociale. Infatti, essendo l’invecchiamento una fase di cambiamento, sia delle risorse cognitive che dei bisogni socio-emotivi, appare indispensabile tenere in considerazione il ruolo dei fattori motivazionali nello spiegare il funzionamento cognitivo degli anziani.

Irene ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca presso l'Università di Pavia sotto la supervisione della Prof.ssa Serena Lecce. Collabora con il prof. Ted Ruffman, dell'Università di Otago (Nuova Zelanda), presso cui ha svolto 6 mesi di ricerca. Sta conducendo un progetto di ricerca in collaborazione con il Prof. Xin Zhang, dell’Università di Pechino (Cina).

 

 

Dottor Luca Ronchi, Ph.D StudentLuca

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Luca ha recentemente iniziato il suo percorso di Dottorato sotto la supervisione della Prof.ssa Serena Lecce.

Il suo progetto di ricerca si focalizza sull'indagine dei fattori che limitano o favoriscono il grado di partecipazione sociale dell’individuo, rivolgendo particolare attenzione al ruolo  delle differenze individuali nella ToM ed ai fattori, individuali e ambientali, che possono influenzarne l'utilizzo.

Attualmente, è interessato al ruolo che fattori motivazionali e comportamentali giocano nella relazione tra ToM e accettazione sociale in tarda età scolare e, in prospettiva, a come l’interazione tra ToM, comportamento e relazioni sociali cambi con l’età, definendo l’esperienza sociale e influenzando le traiettorie di sviluppo dell’individuo nelle successive fasi dell’adolescenza e dell’età adulta.

 


L'elenco delle pubblicazioni scientifiche del team LASC è disponibile qui.

 

home