FAQ - Frequently Asked Questions

Posso svolgere il tirocinio post-lauream all’estero?

Valutazione attuale:  / 2
ScarsoOttimo 

All'estero il tirocinio può essere svolto soltanto presso strutture universitarie, con la supervisione di un docente responsabile di un insegnamento di ambito psicologico.

Dopo aver ricevuto una risposta di disponibilità da parte dell’Università ospitante, lo studente dovrà, oltre compilare la domanda di tirocinio prevista, produrre questi documenti:
• farsi firmare e compilare dal tutor che lo seguirà il progetto formativo (se non ci si può recare sul posto, sono ritenute valide anche le copie inviate via fax);
• produrre un certificato dell’Università estera in cui si attesti la disponibilità dell’ente medesimo ad accogliere il tirocinante con dichiarazione del Dipartimento o dell’Istituto afferente; 
• produrre un certificato attestante il ruolo del tutor e la relativa materia di insegnamento (qualora nel paese di destinazione esista un Albo degli Psicologi: anno di iscrizione e numero di iscrizione); 
• produrre una espressa dichiarazione che il periodo di tirocinio non consisterà in un periodo di specializzazione, configurabile ad esempio come un master (questo in analogia con quanto stabilito a livello nazionale circa l’incompatibilità tra tirocinio e scuole di specializzazione in psicoterapia).
Lo studente dovrà poi consegnare tutta la documentazione raccolta alla Commissione Tirocini che dovrà dare l’eventuale autorizzazione, dopo aver valutato i documenti di rito.

Progetto formativo in inglese