Istruzioni per la preparazione della relazione di Laurea Triennale (D.M. 509/99 - con tirocinio intralaurea in piano di studi)

 

Preparazione relazione: la relazione di laurea è un elaborato originale, redatto in piena autonomia, su un argomento di interesse psicologico scelto dallo studente, normalmente collegato al lavoro di tirocinio svolto. Il lavoro è di norma intorno alle 20/30 cartelle dattiloscritte (con carattere e spaziatura normali: ad esempio Arial o Times o Helvetica font 12, spaziatura normale o semidoppia 1,5) stampate fronte-retro, rilegatura morbida (ad esempio cartoncino); nel frontespizio dovrà essere esplicitamente indicata la sede in cui lo studente ha svolto il tirocinio formativo.


Tipologia relazione: non vi sono tipologie predefinite di tesi, sebbene si tratti di norma di lavori di natura bibliografica e di approfondimenti sull’argomento prescelto dalla studente e trattato nel tirocinio.
Si dà qui un esempio della possibile organizzazione interna della relazione (da adattare in rapporto ai singoli ambiti e contenuti):
• Sintesi della relazione: sia in italiano che in inglese, 200 + 200 parole circa (abstract)
• Introduzione: l’ambito (istituzione o altro) in cui si è svolto il tirocinio: organizzazione, tipo di attività svolte, ecc: 1-2 pagine
• Breve descrizione delle attività svolte e delle loro finalità (si riprende il progetto di tirocinio e si fa un breve “consuntivo”) (attenzione: non fare un diario dettagliato, che è già certificato dal libretto di tirocinio!): 1-2 pagine
• Inquadramento teorico di un aspetto del tirocinio (es. una tecnica di osservazione, oppure un problema patologico o psicosociale, ecc): breve definizione/illustrazione teorica del problema (o del significato di un particolare approccio, tecnica o sistema di riferimento): 5-8 pagine.
• Illustrazione di un caso o di una situazione (nel caso di pratica di osservazione e discussione di casi) o di un intervento, o di dati raccolti, oppure approfondimento e discussione teorica: 5-8 pagine.
• Breve commento e osservazioni finali (con riferimento alle conoscenze psicologiche acquisite) sul materiale o i dati presentati: 2-3 pagine.
• Bibliografia (elenco dei testi citati, in formato standard secondo le modalità di citazione usate nei testi e nelle riviste scientifiche): 2-3 pagine.

 

Nella domanda di laurea dovrà essere sempre indicato come relatore il presidente del Consiglio Didattico in carica, attualmente prof. Piergiorgio Argentero. Non va indicato alcun correlatore.


Una copia della relazione dovrà essere consegnata, nei tempi previsti, in Segreteria Studenti (via S. Agostino, 1). Un'ulteriore copia della relazione dovrà essere depositata anche presso la segreteria didattica (piazza Botta, 11), dove potrà essere poi ritirata dagli interessati entro 2 settimane dalla seduta di laurea; oltre tale termine la tesi non sarà più disponibile.

La  relazione finale non viene discussa dallo studente. Per ogni sessione di laurea è prevista una proclamazione dei laureati in Scienze e Tecniche Psicologiche.
La votazione complessiva è data dalla somma del punteggio ottenuto dalla media dei voti conseguiti nel percorso di studi (media PONDERATA dei voti, diviso 3, moltiplicata per 11), sommata alla valutazione attribuita alla relazione finale (0-4 punti), presenza di altri titoli di merito individuali (laurea in corso entro il mese di settembre (compreso) del terzo anno di iscrizione, + 1 punto; laurea in corso entro il mese di marzo (compreso) dell’anno successivo, + 0.5 punti, presenza di almeno 3 lodi, + 0.5 punti). Per richiedere la valutazione dei titoli di merito individuali, lo studente deve compilare un apposito modulo (presente nella sezione "Area download" qui dopo aver eseguito il login oppure presente in forma cartacea presso la bacheca all'ingresso del Dipartimento) e consegnarlo unitamente alla relazione finale presso la segreteria didattica di Psicologia e NON alla segreteria studenti. Il modulo deve essere ugualmente allegato e firmato anche se non si è in possesso dei titoli di merito elencati. 

Un modello di frontespizio è presente nella sezione "Area download" del vecchio sito alla voce modulistica. 

Un esempio di lavoro di tesi è visualizzabile qui.